Ven 27 settembre

Inizio ore 21:00 ingresso € 5

La Stanza del sorriso

Proiezione Film

Film scritto, Prodotto e Diretto da ENZO DINO con:
ROBIN MORF ELENA ROTARI AMANDINE DECLOS STEWART ARNOLD
E CATERINA VERTOVA

Presenti alla serata il regista Enzo Dino e alcuni attori del film.

Sab 21 Settembre

Volavo con lui

Inizio ore 21.15  Ingresso € 9

VOLAVO CON LUI - Genere Prosa 

Testo e regia Ivano Arena - Produzione Quelli dell’isola

Per celebrare il centenario della nascita del Campionissimo di Castellania, la

produzione Quelli Dell’isola decide di riproporre una piece teatrale scritta da

Ivano Arena nel 2006, che ne cura anche la regia.

Interpretazione di Martina Costa , Vanessa Vanzetti ed Adriele Chiango.

L’obbiettivo è quello di celebrare l’epopea del grande Fausto Coppi.

Con un forte taglio emozionale lo spettacolo illumina l’immagine fragile e delicata di

un uomo vincente che sboccia tra le figure di due donne importanti come la moglie Bruna e Giulia , la controversa Dama Bianca.

Ven 4 Ottobre

Oltre la maschera

Inizio ore 21.15  Ingresso € 9

Associazione Culturale Gli InStabili

OLTRE LA MASCHERA

Regia di Eugenio Gradabosco

In seguito a una violenta lite che ha coinvolto i rispettivi figli, due coppie di genitori si incontrano per discutere dell’accaduto e cercare di risolvere civilmente la questione nell’atmosfera computa e cordiale di un accogliente salotto borghese. I rapporti tra le due famiglie appaiono inizialmente corretti e cordiali, seppur venati di educata ipocrisia, ma a poco a poco si scatena una vera e propria resa dei conti in cui le maschere dell’apparenza e delle buone maniere vengono sospese e i simulacri di educazione e civiltà vanno in pezzi dando vita ad un’esilarante carneficina dialettica.

 

Gli InStabili portano in scena una commedia tagliente sul tema della non comunicabilità e che incentra l’attenzione sulle problematiche che scaturiscono dalle relazioni interpersonali. L’opera è una dissacrante denuncia dell’involuzione della società civile e svela inesorabilmente la fragilità delle norme e delle maschere della convivenza sociale incapaci di occultare e contenere gli istinti primordiali e la brutalità atavica che dimorano nell’essere umano. La caduta delle maschere rivelerà implacabilmente psicologie, debolezze, pregiudizi, frustrazioni e soprattutto le nature istintive nascoste dei protagonisti.

Sab 5 Ottobre

Filumena Marturano

Inizio ore 21.15  Ingresso € 9

Dom 6 Ottobre

 

E Chi si nasconde qui?

Inizio ore 16.00  Ingresso € 5

E Chi si Nasconde qui ?

Domenica 6 Ottobre h 16:00

 

Un piccolo lettore, un topolino di biblioteca, si nasconde tra gli scaffali. Se gli altri topi lo rifiutano perché diverso, lui si rifugia in mezzo ai libri, ne fa la sua casa, si prende cura delle lettere e vi gioca insieme. Entriamo così nella sua giornata tipo. Ma un inaspettato evento porterà le lettere e il topolino a un grande cambiamento.

 Liberamente ispirato a un racconto di Gianni Rodari, “e CHI si nasconde QUI?” attraverso teatro fisico, immagini, musica e danza, gioca coi bambini introducendoli pian piano nel mondo delle parole, toccando in punta di piedi, quelli di un topolino, le note dell’emarginazione.

Spettacolo di Teatro Ragazzi. Fascia d’età 5-7 anni.

Sab 12 Ottobre - Replica Dom 13 Ott

(ore 16:00)

Nella Piana di Maratona

Inizio ore 21.15  Ingresso € 9

       La battaglia di Maratona o “ prima guerra persiana “ è oggettivamente la più sconvolgente guerra di difesa da un nemico nella storia dell’umanità. Nel 490 a. C quella che era la più potente ed estesa potenza militare al mondo, l’impero persiano, invade la Grecia per conquistare l’Europa ed avanzare verso ovest. I persiani armati di frecce e cavalleria pesante, sbarcano con 600 navi e 90 mila guerrieri sulla piana di Maratona, e si trovano di fronte a un chilometro e mezzo di distanza, 8612 soldati ateniesi comandati dal generale Milzìade, armati solo di scudi e lance e senza cavalli. Grazie alla geniale pensata di Milzìade che determinò la vittoria, non potendo contare sull’aiuto dei soldati spartani, gli ateniesi caricano per primi di corsa uccidendo 6.400 persiani e mettendo in fuga gli altri 83 mila, con soli 192 caduti tra le loro fila. La Grecia che fu l’inizio della cultura occidentale, è salva insieme all’Europa per giungere a noi come la conosciamo.

       In quel tempo nell’esercito greco, esisteva la figura dei corridori messaggeri a cui era affidato il compito di raccontare a voce, ogni particolare degli sviluppi di una guerra quando giungevano a destinazione.

       L’anima di Fidìppide è il protagonista di questa storia. Un soldato che come i suoi pari grado, possedeva una resistenza fisica oltre l’umana concezione, correndo per 214 km in 27 ore. Il racconto di quell’impresa fuori dall’immaginario, è affidata a lui, che interpreto con 16 kg di armatura indosso identica alla sua, parlando mentre corro sopra un tapis -  roulant.

       2500 anni dopo la sua esistenza, non solo perché sono greco come lui, lo voglio ricordare così.

Sab 19 Ottobre

Almost Crazy

Inizio ore 21.15  Ingresso € 9

"Almost Crazy", pièce che l'autore Walker "dipinge"  a tinte forti, costantemente in bilico tra ironia, provocazione e sesso, con il poliedrico Gian Carlo Fantò in cabina di regia.

Sul palcoscenico Gian Carlo Fantò, Patrizia Pozzi, Giulio Liberati, Patrizia Battaglia, Marzia Trasanna (Produttore Teatro tideau)

in novanta minuti di intensa comunicazione teatrale suddivisa in due atti.

La trama molto intrigante (si sconsiglia la visione ai minori) racconta la storia di un amore non convenzionale, di quelli per cui saresti disposto a qualunque cosa, perché ci s'innamora di uomini come Jack. Entrano come un uragano nella tua vita piatta, fatta  di routine, di gente snob, di ore insignificanti.

E improvvisamente tutto cambia. Poco importa se Jack  ti chiede di fare cose che mai avresti pensato. La verità è che ti piace farle  e lui lo sa. Pensi che stai per impazzire e che finirai all’inferno, ma sai anche che, quando succederà, Jack sarà lì ad aspettarti con un bicchiere in mano.

Lì in mezzo alle fiamme, con quella faccia da schiaffi e l’aria di uno che sta per chiederti l’impossibile.   

 

Almost Crazy è il trionfo di Eros e Thanatos  

Sab 9 novembre

La Signorina Julie

Inizio ore 21:15 Ingresso € 9

Artisti Associati Paolo Trenta

La Signorina Julie

di August Strindberg

Regia di Roberto Briatta

Con Alice Corni

Genere : Commedia Drammatica

Dom 10 novembre

Niko e l'onda Energetica

Inizio ore 16:00 Ingresso € 5

Produzione: Compagnia Pindarica
Di e con: Matteo Cionini e Paolo Arlenghi
Voce di Foxyl: Maria Rita Lo Destro

Sab 16 novembre

Dialogo di una prostituta con un suo cliente

Inizio ore 21:15 Ingresso € 9

Artisti Associati Paolo Trenta

Dialogo di una prostituta con un suo cliente

di Dacia Maraini

Regia di Roberto Briatta

Visione consigliata ad un pubblico adulto

allegro-banner_edited.jpg
Dom 17 Novembre 
Meskla Magica
Inizio ore 16:00
ingresso € 5

Sab 23 novembre

Toccata e Figa

Inizio ore 21:15 Ingresso € 9

Di e con Alice Corni

Genere : Monologo Comico

Dom 24 novembre

Allegro

Inizio ore 16:00 Ingresso € 5

Di e con Matteo Cionini

Spettacolo per tutta la famiglia

Ven 6 Dicembre

Gli Ultimi Giorni

del mondo

Inizio ore 21:00

Ingresso Libero

Presentazione spettacolarizzata del nuovo libro di Patrizio Righero

sab 14 dicembre

Oltre la maschera

Inizio ore 21.15  Ingresso € 9

Associazione Culturale Gli InStabili

OLTRE LA MASCHERA

Regia di Eugenio Gradabosco

In seguito a una violenta lite che ha coinvolto i rispettivi figli, due coppie di genitori si incontrano per discutere dell’accaduto e cercare di risolvere civilmente la questione nell’atmosfera computa e cordiale di un accogliente salotto borghese. I rapporti tra le due famiglie appaiono inizialmente corretti e cordiali, seppur venati di educata ipocrisia, ma a poco a poco si scatena una vera e propria resa dei conti in cui le maschere dell’apparenza e delle buone maniere vengono sospese e i simulacri di educazione e civiltà vanno in pezzi dando vita ad un’esilarante carneficina dialettica.

 

Gli InStabili portano in scena una commedia tagliente sul tema della non comunicabilità e che incentra l’attenzione sulle problematiche che scaturiscono dalle relazioni interpersonali. L’opera è una dissacrante denuncia dell’involuzione della società civile e svela inesorabilmente la fragilità delle norme e delle maschere della convivenza sociale incapaci di occultare e contenere gli istinti primordiali e la brutalità atavica che dimorano nell’essere umano. La caduta delle maschere rivelerà implacabilmente psicologie, debolezze, pregiudizi, frustrazioni e soprattutto le nature istintive nascoste dei protagonisti.

Dom 15 Dicembre

Le Raccontatrici

Tre Sfere Chiacchierine

Inizio ore 16:00 Ingresso € 5

Sab 21 Dicembre

Storia di una formica

Inizio ore 21:15 Ingresso € 9

Dom 22 Dicembre

Office Sound

Inizio ore 16:00 Ingresso € 5

Sab 28 Dicembre

Divorziamoci insieme

Inizio ore 21:15 Ingresso € 9

SPETTACOLO ANNULLATO

A causa di un infortunio subito da Max Gilli che gli impedirà di suonare per alcuni giorni, il concerto è annullato. Ci scusiamo per l'inconveniente.

Ven 10 Gennaio

Alla Porta dei Sogni

“L’impressione è di autentica originalità creativa che nel vocalismo recupera certi modi angelicati del prog europeo” IL MANIFESTO


Alla porta dei sogni è l’esordio solista del cantautore pinerolese GIOVANNI BATTAGLINO che dopo anni di intensa attività musicale e concertistica ha deciso di “fermare” dodici sue canzoni su un disco. Pubblicato il 7 giugno 2019 su AlfaMusic e distribuito da Egea, l’album è stato prodotto grazie ad una partecipata campagna di crowdfunding e, seppur solista, nasce da un percorso corale che vede la presenza di numerosi musicisti tra i più apprezzati della scena torinese.
Saranno presenti anche Davide Liberti al contrabbasso e Max Gilli al violino

Sab 11 Gennaio

F.A.T.A

La Magia degli Elementi

Inizio ore 21:15  Ingresso € 9

Regia di Franca Dorato

Di e Con Stefano Cavanna

CaDanTea

Per tutta la famiglia

 

Un ragazzo dei giorni nostri, con il sogno segreto di evadere dal suo mondo, che sente stargli stretto, viene contattato da una voce misteriosa. Si tratta di una Fata, che si trova prigioniera in un labirinto di siepi e spine. Per raggiungere il Regno in cui si trova la Fata, bisogna usare la fantasia, ma non è facile per un ragazzo figlio della modernità. Una volta giunto al Regno delle Fate, il ragazzo si troverà, suo malgrado,coinvolto in una ricerca impossibile, per ottenere la chiave che apre le porte del labirinto: dovrà portare a una strega dell’aria, dell’acqua, del fuoco e della terra. Durante la sua ricerca farà la conoscenza di personaggi stravaganti, custodi degli elementi, i quali insegneranno molte cose, ma saranno anche pronti ad apprendere ciò che il ragazzo può mostrare loro. Al termine dell’avventura, traboccante di musica e magia, grazie all’aiuto degli “spiriti”, cioè il pubblico, il ragazzo scoprirà che la Fata in pericolo non è altri che la Madre Terra e che i personaggi che aveva incontrato lungo il cammino non erano altro che suoi riflessi, messi lì apposta per fargli scoprire alcuni elementi del suo carattere che teneva nascosti, ma che
sono necessari per poter vivere in armonia con la natura.

Sab 18 Gennaio

Lo Zoo di Vetro

Inizio ore 21:15  Ingresso € 9

di Tennessee Williams

Regia di Sandro Calabrò

iDea Teatro

Genere : Dramma

Tom Wingfield inizia a ricordare la sua vita di quando era un giovanotto insoddisfatto del proprio lavoro in un magazzino di scarpe, insofferente alle prediche ossessive della madre Amanda. Questa infatti, una volta benestante ed ammirata, abbandonata dal marito con i figli piccoli, era preoccupata in modo quasi patologico per l'avvenire della figlia maggiore Laura, complessata da sempre per il fatto di essere claudicante. Amanda, nevrotica, delusa e scoraggiata dagli aventi della sua vita e dalle prospettive per i figli, assilla i ragazzi con sollecitazioni ed osservazioni esasperanti, trasformando il suo morboso amore per loro in una vera e propria persecuzione psicologica. Tom, che si diletta a scrivere poesie e a sognare grandi avventure, si ribella a questo suo atteggiamento ed ha con lei frequenti litigi che finiscono però sempre con il ragazzo che chiede perdono alla madre. Laura invece si chiude sempre più in se stessa, nella sua vita monotona e senza sbocchi. Ha rinunciato a prendersi un diploma, a frequentare un corso di dattilografia: le uniche sue occupazioni sono una minuscola collezione di animaletti di vetro e l'ascolto di vecchi dischi. La madre, disperata, desidererebbe per quella figlia un uomo che la amasse e le assicurasse l'avvenire. Quindi chiede risolutamente a Tom, che cerca di placare la propria insoddisfazione rifugiandosi per ore al cinema, di trovare un ragazzo per la sorella. L'anziana donna dal canto suo, oltre a pungolare la figlia a reagire cerca di riallacciare rapporti di amicizia con alcune persone tramite patetiche telefonate, che però si risolvono tutte con un nulla fatto. E così Tom una sera invita a cena a casa Jim, un suo amico del magazzino che fu suo compagno di liceo e che anche Laura conosce, anzi ne era infatuata. Amanda per l'avvenimento è tutta eccitata: fa grandi spese per rinnovare la casa; per comprare un grazioso abito per Laura; per preparare una cena. Jim arriva a casa con Tom: Laura è imbarazzatissima e non riesce a toccare nulla da mangiare. Amanda e Jim invece familiarizzano e il giovane si sente a suo agio. Poi la madre e Tom fanno in modo di lasciare soli Jim e Laura. La conversazione è dapprima molto difficile per l'eccessiva timidezza della ragazza, ma man mano l'ospite riesce a vincere la diffidenza di Laura e i due iniziano a parlare senza problemi. Ella gli rivela tutte le difficoltà che ha incontrato fin da ragazza e della paura provata in ogni situazione. Jim ascolta con interesse le confidenze di questa strana ragazza così dolce e fragile, ma piena di risorse sconosciute a lei stessa. La invita quindi a farsi avanti, ad affrontare la vita con fiducia nei propri mezzi senza alcun timore poichè lei è migliore di tanta gente, senza sottovalutarsi e senza rinunciare a priori a quello che potrebbe fare benissimo. A questo punto Jim si accorge che Laura lo guarda estasiata; quindi le confessa onestamente che lui potrà essere per lei solo un amico poichè ha una fidanzata, Betty, con la quale sta per sposarsi. Laura allora ripiomba nella sua usuale frustrazione e prima che lui se ne vada per sempre gli regala un animaletto di vetro, il suo preferito. Quando Amanda e Tom apprendono la situazione di Jim rimangono sorpresi e la madre rimprovera aspramente il figlio di non aver scelto bene il ragazzo per la sorella. Allora Tom, offeso e umiliato ancora una volta dalla madre, decide di andarsene definitivamente da quella casa abbandonando al loro destino le due donne. Purtroppo il rimorso per quell'azione non lo lascerà più e gli impedirà di raggiungere quella tranquillità e quella serenità tanto bramate.

  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle
Teatro Blu
Piazza Roma 3 - Buriasco (To)
Tel 3480430201
teatroblu.buriasco@gmail.com

Sede legale de L'Allegra Compagnia Mr Brown                                             Direzione Artistica di Fabio Scudellaro                                                                 SDdesign